“Tra suspense e ironia, ‘Uno splendido inganno’ racconta una storia nera d’amore e di truffa che conferma un grande talento.”

Marco Vichi

“Il pregio di questo singolare romanzo, ‘L’uomo senza casa’, molto svizzero (pensiamo a Dürrenmatt) nella sua cadenza analitica un po’ ruvida, sta anche nell’eccellente costruzione di lunghe scene corali a effetto.”

Giovanni Pacchiano, Il Sole 24 ore

“Il personaggio dell’investigatore Contini è convincente, con tocchi di originalità; Fazioli ha idee e una tecnica ormai collaudata”.

Felice Piemontese, Il Mattino

“Un autentico narratore.”

Fulvio Panzeri, Avvenire

“È un noir anomalo, ‘Uno splendido inganno’, giocato sul doppio filo dell’inganno (vero) e della verità (ingannevole).”

Severino Colombo, Il Corriere della Sera

“Andrea Fazioli proietta il lettore in un mondo in cui nulla è come crediamo che sia.”

Paola Gregorio, Il Giornale di Brescia

“Dramaturgisch, erzählerisch und stilistisch ist Fazioli ein äußerst lesenswerter Kriminalroman geglückt.”

Hamburger Abendblatt

“‘Uno splendido inganno’ è un romanzo che declina con garbato appeal e sorprendente documentazione tutte le illusionistiche sfumature della truffa…”

Roberto Barbolini, Panorama

“Un bel mix di suspense, sentimenti e ironia”.

Gioia

“Attraverso i meccanismi dell’indagine su un caso di persona scomparsa, ecco che Andrea Fazioli svolge una indagine, parallela, sull’animo umano e sul significato di fallimento.”

Thriller café su "L'arte del fallimento"