“‘Uno splendido inganno’ è un romanzo che declina con garbato appeal e sorprendente documentazione tutte le illusionistiche sfumature della truffa…”

Roberto Barbolini, Panorama

“È un noir anomalo, ‘Uno splendido inganno’, giocato sul doppio filo dell’inganno (vero) e della verità (ingannevole).”

Severino Colombo, Il Corriere della Sera

“Die Beiläufigkeit, mit der Verbrechen und deren Aufklärung am Leser vorbeigleiten, entfaltet ein ganz eigenes, eigenwilliges Spannungsmoment, das unterhält, aber nie aufregt.”

www.krimi-radar.de

“Il pregio di questo singolare romanzo, ‘L’uomo senza casa’, molto svizzero (pensiamo a Dürrenmatt) nella sua cadenza analitica un po’ ruvida, sta anche nell’eccellente costruzione di lunghe scene corali a effetto.”

Giovanni Pacchiano, Il Sole 24 ore

“Fazioli convince il lettore grazie alla trama, allo stile e alla profondità psicologica dei personaggi.”

Milano Finanza

“Andrea Fazioli è tra i migliori autori
di polizieschi in italiano under 40”

Il Sole 24 Ore

“Quelli di Fazioli sono romanzi che restano dentro a lungo, non si fanno consumare come un bene effimero, di puro intrattenimento.”

Lorenzo Morandotti, Corriere di Como

“Le indagini di Contini, come in una jam session di jazz, ricordano al lettore che anche le note sbagliate possono generare bellezza e verità.”

Michele Mancino, VareseNews

“È nato un nuovo, autentico narratore del giallo italiano. Ma è svizzero, e si chiama Andrea Fazioli”

Gianni Biondillo

“‘Uno splendido inganno’ si legge d’un fiato e, come un gioco di prestigio, lascia dietro un buon profumo.”

Lorenza Pizzinelli, Gioia